PILATES & GRAVIDANZA

DURANTE LA GRAVIDANZA IL NOSTRO CORPO RICHIEDE UN’ATTENZIONE PARTICOLARE

Durante la gravidanza il nostro corpo richiede un’attenzione particolare soprattutto per quanto riguarda l’allenamento. Infatti in questo periodo si hanno significativi cambiamenti a livello muscolare, articolare e ormonale. Tutto questo richiede una fondamentale cura nei dettagli del nostro allenamento.

In questo articolo vorrei parlarvi del ruolo importante che il Pilates può assumere durante questo periodo.

Perché proprio il Pilates?

Ritengo questa disciplina un allenamento ideale. Presi i dovuti accorgimenti e solo dopo aver consultato il medico, il Pilates è sicuramente uno dei metodi più sicuri ed estremamente efficaci.

Ma vediamo nel dettaglio cosa vuol dire allenarsi con il Pilates partendo dai suoi principi fondamentali.

I principi Pilates come la respirazione, la concentrazione ma soprattutto il controllo favoriscono la consapevolezza corporea, elemento fondamentale nel momento in cui il nostro corpo, in questo particolare periodo, è in continua evoluzione. Questo permette di conoscersi piu’ a fondo accettando i cambiamenti e affrontando la gravidanza in modo del tutto piu’ rilassato.

Oltre ai principi fondamentali, nel pilates, compaiono anche i principi posturali. Come possono aiutarci?

Nella gravidanza uno dei cambiamenti visibile fin da subito è quello della postura. Una postura corretta è fondamentale nella vita quotidiana, ancora di più in un periodo così delicato, dove il nostro baricentro sarà spostato in avanti.

Allenando il corretto allineamento del bacino, in modo da favorire il posizionamento neutro della colonna, con le sue curve fisiologiche, la stabilità del cingolo scapolare e il posizionamento del collo si andrà ad evitare inutili tensioni ed insieme ad alcuni piccoli accorgimenti quotidiani si potrà prevenire dolori all’ intera colonna.

I principi posturali fanno sì che il pilates lavori sui muscoli posturali e in particolar modo su il Core.

Tutto parte dal centro. Con questa affermazione J.Pilates definiva il core. Costituito dal muscolo del diaframma, dai muscoli addominali (Trasverso, Obliqui, Retto), dal pavimento pelvico, multifido e psoas, il core rappresenta i nostri muscoli di sostegno. In gravidanza bisognerà porre attenzione in modo particolare ai muscoli addominali e al pavimento pelvico. Essi partecipano attivamente alla nostra trasformazione, accogliendo e sostenendo la crescita del nostro bambino, e sono fondamentali nel sia in pre che post parto. Infatti potrebbero presentarsi durante la gravidanza situazioni di diastasi dei retti o di separazione di sinfisi pubica. Allenandosi con il Pilates potremo rinforzare tutto il core portando attenzione ai muscoli addominali e al pavimento pelvico.

Ai benefici dell’allenamento con il metodo pilates aggiungo anche il miglioramento della circolazione periferica. Infatti i cambiamenti ormonali potrebbero influire in modo negativo sul nostro ritorno venoso, inoltre potrebbe presentarsi una situazione di ritenzione di liquidi e di gonfiore a livello di arti inferiori e, talvolta anche superiori. Bere molto e il Pilates ci possono aiutare a contrastare tutto questo.

Ultima piccolissima nota, praticando regolarmente il pilates durante la gravidanza e non solo, i risultati del nostro allenamento saranno visibili anche dopo il parto, facilitandone la ripresa, avendo costruito in precedenza una base solida su cui continuare ad allenarsi.

Ogni gravidanza è diversa dalle altre. Ogni donna vive in modo assolutamente personale questo periodo. Le varianti possono essere tante. Imparare ad amarvi è fondamentale e il pilates può aiutarvi